Non "perdere le staffe" | UCB Italia Skip to content

Gocce dal Cielo

Tutti i giorni un Messaggio di Speranza

Non “perdere le staffe”

“CHI È PRONTO ALL’IRA COMMETTE FOLLIE, E L’UOMO PIENO DI MALIZIA DIVENTA ODIOSO” PROVERBI 14:17

Quando un uomo o una donna perdono il controllo, una delle espressioni più comuni usate per descrivere tale reazione è, “ha perso le staffe; gli è sfuggito di mano”. In particolare, l’espressione idiomatica inglese per questa reazione, “Fly off the handle”, si riferisce proprio alla testa di un martello che sfugge, staccandosi dal manico quando si tenta di usarlo. E molte cose non buone accadono di conseguenza. 1. Il martello diventa inutilizzabile. Il tuo messaggio potrebbe essere fondamentale, ma il modo in cui lo consegni determina se ottieni o meno i risultati che desideri. Detto semplicemente, quando la gente non ti prende sul serio, non ottieni il risultato sperato. 2. La testa del martello fa danni. Sfuggendo dal controllo, è probabile che danneggi qualsiasi cosa incontri sul suo percorso. Le parole dette con rabbia causano ferite e a volte queste ferite possono durare una vita intera.

Giacomo scrive: “Sappiate questo, fratelli miei carissimi: che ogni uomo sia pronto ad ascoltare, lento a parlare, lento all’ira; perché l’ira dell’uomo non compie la giustizia di Dio” (Giacomo 1:19-20). 3. Riparare sia il martello che il danno potrebbe richiedere molto tempo. In alcuni casi, semplicemente, non può essere fatto. Qui vi sono alcune scritture da tenere a mente prima che tu sfoghi il tuo malumore. Di nuovo: “Chi è pronto all’ira commette follie”; “Cessa dall’ira e lascia lo sdegno; non adirarti; ciò spingerebbe anche te a fare il male” (Salmi 37:8); “Il senno rende l’uomo lento all’ira, ed egli considera un suo onore passare sopra le offese” (Proverbi 19:11); “Non ti affrettare a irritarti nello spirito tuo, perché l’irritazione riposa in seno agli stolti” (Ecclesiaste 7:9). Quindi la parola per te oggi è, “Non perdere le staffe; non lasciare che ti sfugga di mano”.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on telegram
Telegram

Leggi anche…

L’amore per la parola di Dio

“LA TUA PAROLA È UNA LAMPADA AL MIO PIEDE E UNA LUCE SUL MIO SENTIERO” SALMO 119:105 Il salmista evidenzia

Cosa vuol dire meditare?

“IO MEDITERÒ SUI TUOI PRECETTI E CONSIDERERÒ I TUOI SENTIERI” SALMO 119:15 Un’altra parola per meditazione è ruminare. Ruminare è quello

Ordina la tua copia gratuita di Gocce dal Cielo!

Sai che puoi ricevere gratuitamente la tua copia cartacea di “Gocce dal Cielo”. Ordinala per te, per la tua famiglia, per i tuoi amici