andrea

SII CREATIVO (2)

No comments

“INFATTI È DIO CHE PRODUCE IN VOI IL VOLERE E L’AGIRE, SECONDO IL SUO DISEGNO BENEVOLO” FILIPPESI 2:13

Avrai buone idee solo se dai valore alle idee. Altrimenti vagherai nella vita trasportato dalle idee di altri. I creativi: 1. Esaminano ogni opzione. Considerare possibilità diverse stimola l’immaginazione, e l’immaginazione è determinante per la creatività. Albert Einstein disse: “L’immaginazione è più importante della conoscenza”. Perché? Perché cerca nuovi modi di utilizzare ciò che già conosci. 2. Accettano l’ambiguità. Le persone creative non sentono il bisogno di sradicare l’incertezza. Amano esplorare o usare l’immaginazione per colmare ogni incongruenza e spazio vuoto della vita. Quando ti rendi conto di avere un bisogno insoddisfatto, puoi concludere che non c’è niente da fare per soddisfarlo oppure puoi pregare e cercare un modo per farlo (cfr. Filippesi 4:19). 3. Celebrano l’anticonformismo. La creatività esplora ciò che non è convenzionale. Kingman Brewster, ex rettore dell’Università di Yale, disse: “C’è correlazione tra essere creativi ed essere eccentrici, un po’ svitati. Quindi sopporteremo di buon animo l’eccentricità”. Per favorire la creatività, devi essere disposto a tollerare l’originalità e la stranezza. 4. Non temono il fallimento. Il filosofo americano Charles Frankel scrisse: “L’ansia è la condizione essenziale della creazione intellettuale e artistica”. La creatività richiede la disponibilità a sembrare stupidi. Significa camminare su un ramo, ben sapendo che i rami spesso si rompono. Le persone creative sono coscienti di tutto ciò e continuano comunque a cercare nuove idee. Non accettano di farsi fermare dalle idee che non hanno funzionato e proseguono la ricerca di nuove idee che possano invece funzionare.

andreaSII CREATIVO (2)
read more

SII CREATIVO (1)

No comments

“DIO CREÒ L’UOMO A SUA IMMAGINE… LI CREÒ MASCHIO E FEMMINA”
GENESI 1:27

Perché festeggiamo la nascita dei nostri figli? Perché come Dio, abbiamo contribuito a creare qualcosa. Il famoso allenatore di football americano Vince Lombardi disse: “La gioia sta nel creare, non nel mantenere”. È sbagliato credere che Dio sia interessato solo alle “cose spirituali” e non a quelle “secolari”. Certo, dobbiamo crescere spiritualmente. Ma bisogna anche utilizzare i doni che ci ha dato per adempiere il Suo obiettivo qui sulla terra e per essere di benedizione per gli altri. Non devi essere ricco o avere un quoziente intellettivo superiore alla media per essere creativo. Potresti essere un parrucchiere creativo o creare una nuova ricetta o dare un’opportunità lavorativa ai carcerati in modo che possano ricostruire le loro vite. Tutto ciò non è solo secolare, è spirituale! Noterai che la croce ha due parti: una verticale e una orizzontale. La parte verticale rappresenta la tua relazione con Dio, quello che Lui vuole fare per te e quello che Egli chiede da te. La parte orizzontale riguarda la relazione con gli altri, il nostro impegno l’uno per l’altro. Tu dirai: “Ma non sono molto creativo”. Quando scopri il dono che Dio ti ha dato, la tua creatività si manifesterà. Paolo scrisse: “Avendo pertanto doni differenti secondo la grazia che ci è stata concessa, usiamoli” (Romani 12:6). Non demoralizzarti se non sei creativo quanto vorresti esserlo. Il pensiero creativo non è necessariamente un pensiero originale. Si tende a idealizzare l’originalità. La maggior parte delle volte, il pensiero creativo è un insieme dei pensieri di altre persone scoperti nel corso del tempo. Quindi il messaggio di oggi per te è: sii creativo.

andreaSII CREATIVO (1)
read more

QUANDO LA TUA FAMIGLIA NON TI CAPISCE

No comments

“CHIUNQUE AVRÀ FATTO LA VOLONTÀ DI DIO, MI È FRATELLO, SORELLA E MADRE” MARCO 3:35

La Bibbia dice: “Giunsero sua madre e i suoi fratelli [di Gesù]; e, fermatisi fuori, lo mandarono a chiamare. Una folla gli stava seduta intorno e gli dissero: ‘Ecco tua madre e i tuoi fratelli là fuori che ti cercano’. Egli rispose loro: ‘Chi sono mia madre e i miei fratelli?’ Girando lo sguardo su coloro che gli sedevano intorno, disse: ‘Ecco mia madre e i miei fratelli! Chiunque avrà fatto la volontà di Dio, mi è fratello, sorella e madre.” (Marco 3:31-35). Una delle più grandi prove della fede saranno i familiari che non ti capiscono o che non condividono i tuoi valori e la tua visione. E questo richiede saggezza e generosità da parte tua. Nonostante l’incapacità dei familiari di capirLo, Gesù ha continuato a prendersi cura di loro e a rispettarli. Però, non ha permesso che gli dicessero che cosa fare o che interferissero con il compito che Dio gli aveva affidato. La Sua priorità erano le persone radunate per ascoltarLo. Ti senti non compreso e respinto dalla tua famiglia? Allora, prega in questo modo: “Padre, aiutami a vivere come Gesù ha vissuto; affrontando a testa alta chi non mi capisce, ascoltando le loro parole e provando il dolore delle loro accuse, ma imparando a vivere al di sopra di esse. Aiutami ad essere benevolo verso chi è consumato dal risentimento e paralizzato dalla paura. Riportami a vivere nella pace, per poter proseguire, anche se non mi capiscono, come ha fatto Gesù, fino alla croce, alla resurrezione e al premio. Te lo chiedo nel nome di Gesù. Amen.”

andreaQUANDO LA TUA FAMIGLIA NON TI CAPISCE
read more

CONTINUA A PERSEVERARE

No comments

“CORRIAMO CON PERSEVERANZA LA GARA CHE CI È PROPOSTA” EBREI 12:1

Prima che tu nascessi, Dio aveva già previsto il tuo arrivo e aveva un piano particolare per te. Quel piano include affrontare i problemi e superare gli ostacoli, perché è così che si sviluppa il carattere. Il segno di una persona di successo è la sua abilità nel vedere i problemi come opportunità, anziché come impedimenti. Le lezioni più importanti si apprendono quando perseveri nei momenti difficili, non quando festeggi quelli positivi. Di certo, i momenti belli sono così belli proprio “grazie “ai momenti brutti! Se conosci qualcosa sulla nascita delle giraffe, saprai che le prime parti ad uscire sono gli zoccoli e la testa. Poi esce il cucciolo intero, che cade a terra da tre metri e atterra sulla schiena. In pochi secondi, il piccolo si gira e si alza, faticando con quelle gambe allampanate e mai usate. In seguito, accade qualcosa di strabiliante. La mamma si posiziona sopra il cucciolo, lo guarda e gli tira un calcio, ributtandolo a terra lungo disteso. Se non si rialza, gli tira un altro calcio! Quando si stanca di lottare, lo colpisce ancora, per stimolare il piccolo a rialzarsi. Di fatto, ogni volta che riesce ad alzarsi, la madre calcia nuovamente. Sembrerebbe un comportamento crudele, ma lo sta preparando per la sopravvivenza. A meno che quel cucciolo non impari a rialzarsi velocemente e a correre con la mandria quando arriva il pericolo, non potrà sopravvivere. Qual è la lezione per noi? Quando la vita ti butta giù, rialzati (cfr. Proverbi 24:16). Durante i periodi difficili impari alcune delle lezioni più significative della vita, proprio grazie alla determinazione e alla perseveranza.

andreaCONTINUA A PERSEVERARE
read more

CONFIDA IN DIO E NON AVER PAURA

No comments

“TU, NON TEMERE, PERCHÉ IO SONO CON TE; NON TI SMARRIRE,
PERCHÉ IO SONO IL TUO DIO” ISAIA 41:10

La paura ti deruberà della tua creatività e della tua autostima. È nemica della grandezza ed è l’antitesi della fede. Più a lungo vive in te, più forte diventa. La paura è concimata dalle parole, non solo quelle dette dagli altri, ma anche quelle che dici a te stesso. Ogni volta che ti dici: “Non ce la farò mai”, scalfisci la tua armatura e indebolisci la tua efficacia. E se lasci che ti deteriori, ti colpirà come una piaga. Per superare la paura, devi innanzitutto indentificarla e denunciarla. Si nasconderà nelle tue motivazioni. Si maschererà, travestendosi di iperprotettività, rabbia, meschinità, gelosia e vanità, così che non sarai trascurato. Ti appesantirà con la responsabilità di doverti prendere cura di te stesso, convinto di doverti proteggere e difendere da solo. Che cosa dovresti fare quando hai paura? C’è un solo metodo garantito: tieni testa alle tue paure, affrontale, dentro e fuori. Ecco una promessa dalla Parola di Dio, vera oggi come quando fu pronunciata la prima volta: “Tu, non temere, perché io sono con te; non ti smarrire, perché io sono il tuo Dio; io ti fortifico, io ti soccorro, io ti sostengo con la destra della mia giustizia”. Nella Scrittura, con il termine “destra di Dio” si indica la Sua volontà e la Sua potenza nell’operare a tuo favore e per tuo conto. Due capitoli dopo, sempre in Isaia, Dio disse allo stesso popolo: “Non temere, perché io ti ho riscattato, ti ho chiamato per nome; tu sei mio!” (Isaia 43:1). E Dio si prende cura di quello che possiede.

andreaCONFIDA IN DIO E NON AVER PAURA
read more

SEI STATO TRADITO?

No comments

“ANCHE L’AMICO… IN CUI AVEVO FIDUCIA… SI È SCHIERATO CONTRO DI ME” SALMO 41:9

Non solo dobbiamo lasciare spazio per le delusioni inaspettate e le variabili ignote della vita, dobbiamo anche mettere in conto che saremo inevitabilmente traditi e feriti da qualcuno. Magari ci hanno illusi, facendoci credere di essere affidabili, oppure inizialmente erano sinceri, ma sono poi sono stati infettati dal virus della gelosia e dell’avidità. In ogni caso, ad un certo punto della vita ti troverai ad affrontare il tradimento. Persino il salmista Davide scrisse: “L’amico con il quale vivevo in pace, in cui avevo fiducia e che mangiava il mio pane, si è schierato contro di me”. Anche Paolo ha incluso nella lista di avversità incontrate durante il suo ministero i “falsi fratelli” (cfr. 2 Corinzi 11:26). Come scrive un autore: “Se vivi abbastanza a lungo, scoprirai quanto il cuore dell’uomo possa essere mutevole ed egoista”. Spesso sono le persone che amiamo di più e di cui ci fidiamo ciecamente che hanno il potere più grande di tradirci. Dunque, che cosa possiamo fare? Dobbiamo affrontare con decisione la sofferenza e la rabbia che il tradimento porta, perché non ci rendano ciechi davanti alle conseguenze a lungo termine del rancore e dell’amarezza. E non facciamoci scoraggiare! Continua a perseguire gli obiettivi della tua vita e a coltivare le altre tue relazioni. Come un bambino a cui un bullo fa uno sgambetto, rialzati e continua il tuo viaggio. All’inizio sarai dolorante e un po’ ammaccato, ma le ferite guariranno e sarai più forte, perché sei sopravvissuto alla caduta. Dopo essersi rammaricato per l’amico che lo aveva tradito, Davide disse a Dio: “Così saprò che tu mi gradisci: se il mio nemico non trionferà su di me. Tu mi sosterrai nella mia integrità” (Salmo 41:11-12). Questa sì che è un’attitudine vincente!

andreaSEI STATO TRADITO?
read more

FOCALIZZATI SULLA SOLUZIONE E NON SUL PROBLEMA

No comments

“NELLA CALMA E NELLA FIDUCIA SARÀ LA VOSTRA FORZA” ISAIA 30:15

Quando nelle tue relazioni si presenteranno dei problemi, sarai costretto a diventare traduttore, negoziatore, diplomatico e mediatore. Buone capacità di comunicazione sono essenziali. Niente è più frustrante di essere incompresi, capiti male, ignorati o fraintesi. Ma parlare, non è sempre la soluzione. A volte può peggiorare il problema. Il nostro errore è spesso di essere troppo prolissi sulla questione, continuiamo a parlarne quando invece dovremmo stare in silenzio e focalizzarci sulla soluzione. Dio ti ha dato le risorse necessarie per cambiare la situazione. Anziché parlarne, fallo! Se utilizziamo male le parole o parliamo a sproposito, potremmo allontanarci da una soluzione che avremmo invece visto se fossimo stati concentrati su di essa. Giacomo ci ricorda che le parole dette possono avere un immenso potere distruttivo: “La lingua è un piccolo membro, eppure si vanta di grandi cose. Osservate: un piccolo fuoco può incendiare una grande foresta!” (Giacomo 3:5). Anche solo il nostro tono di voce può trasformare una conversazione in un incendio devastante! Non essere lo sputa fiamme. Doma la tua lingua. Prendi il controllo della situazione quando si infiamma e porta in essa luce e vita! Le nostre conversazioni siano condite con grazia (cfr. Colossesi 4:6). Parla con positività, perché Dio è ancora sul trono e ha un piano. Rispondere in modo appropriato spesso richiede tranquillità e un’attenta riflessione. A volte è meglio rimanere in silenzio. Quando sei ansioso parlerai facilmente a sproposito; quando sei arrabbiato, potresti peggiorare la situazione; quando sei troppo aggressivo, potresti perdere anziché vincere. La Bibbia afferma: “Nella calma e nella fiducia sarà la vostra forza”; è un principio biblico sempre valido ed efficace.

andreaFOCALIZZATI SULLA SOLUZIONE E NON SUL PROBLEMA
read more

SII FLESSIBILE

No comments

“CERCANDO CIASCUNO NON IL PROPRIO INTERESSE,
MA ANCHE QUELLO DEGLI ALTRI” FILIPPESI 2:4

Quando si tratta della verità, dovresti essere intransigente. Ma quando si tratta di relazioni umane, devi imparare a essere flessibile. Non potrai mai godere di relazioni stabili e durature se hai sempre bisogno di avere ragione e pensare che l’altro sia nel torto. Qualcuno scrisse: “Non dureremo come coppia perché non sbagliamo mai. Riusciremo a stare insieme perché, quando sbagliamo, troviamo la volontà incrollabile di correggere l’errore e la grazia di sopportare qualsiasi cosa pur di sopravvivere insieme. Le nostre famiglie non sono mai perfette, ma non per questo non possiamo trovare un modo per superare le acque agitate e approdare sulle coste dell’amore e della vita. Provenendo da contesti con tradizioni diverse e idee discordanti, portiamo nelle relazioni il nostro bagaglio personale e delle aspettative irrealizzabili, anche se non sempre ne siamo consapevoli”. Che cosa fare, dunque? L’autore prosegue: “Siate aperti al cambiamento e abbiate la consapevolezza che saranno necessari molta correzione e numerosi aggiustamenti per affrontare la vita insieme. Fate sì che questa attitudine diventi l’atto costitutivo del vostro essere una coppia. Siate sempre attenti a ricalibrare la vostra relazione, per assicurarvi che le decisioni prese in un dato momento della vita siano ancora funzionali alla crescita e alla maturità del presente”. Sai qual è il problema principale nelle nostre relazioni? L’egoismo! Tutto deve essere fatto a modo nostro. Ma non è ciò che insegna la Parola. Nella Bibbia leggiamo: “Cercando ciascuno non il proprio interesse, ma anche quello degli altri”. Quando vivi con questa mentalità, godrai di relazioni ricche e gratificanti.

andreaSII FLESSIBILE
read more

PROVA A FARE BRAINSTORMING (2)

No comments

“I DISEGNI DEL CUORE DELL’UOMO SONO ACQUE PROFONDE,
MA L’UOMO INTELLIGENTE SAPRÀ AGGIUNGERVI” PROVERBI 20:5

Il fondatore di IBM, Thomas J. Watson disse: “Esponi le tue idee ai pericoli della controversia. Dì la tua e abbi meno paura dell’etichetta di “svitato” che del marchio della conformità… ogni volta che abbiamo fatto passi avanti in IBM è stato grazie a qualcuno disposto a correre dei rischi, a mettersi in gioco e a provare qualcosa di nuovo”. Molti di noi hanno buone idee che non portano a niente. A un certo punto, è necessario ridurre la lista all’ idea migliore per te. Non è facile, ma bisogna farlo. Comincia a scartare quelle ovvie, che non funzionano per motivi di budget, tempistica o mancanza di risorse. Successivamente, raggruppa le idee che potrebbero andare bene, ma che non risolvono il tuo specifico problema. La scelta del tempo è tutto e alcune grandi idee sono semplicemente troppo in anticipo sui tempi. Quindi crea un “file di idee” e tirane fuori alcune il prossimo anno. Ma ecco una spia rossa che si accende: quando il tuo gruppo di consiglieri ti aiuta ad avere buone idee, ma non ti vede mai concretizzarle e agire in base ad esse, allora perderà interesse e finirai col rimanere solo. La Bibbia dice: “La fede senza opere è morta” (Giacomo 2:26). Quindi impegnati ad avere una vita di creatività, pensieri originali e azione! Se continui a fare quello che hai sempre fatto, continuerai ad ottenere ciò che hai sempre avuto. La storica pubblicità di Apple lo esprime meglio: “Pensa fuori dagli schemi!” Non prenderti troppo sul serio! Se un’idea non funziona, non farne una malattia. Depennala dalla tua lista e prosegui con la successiva. Ad un certo punto potresti scoprire che una tua buona idea sia effettivamente un’idea di Dio. Quando questo succede, tutto cambia!

andreaPROVA A FARE BRAINSTORMING (2)
read more

PROVA A FARE BRAINSTORMING (1)

No comments

“INFATTI, CON SAGGE DIRETTIVE POTRAI CONDURRE BENE LA GUERRA,
E LA VITTORIA STA NEL GRAN NUMERO DEI CONSIGLIERI” PROVERBI 24:6

Salomone disse: “Con sagge direttive potrai condurre bene la guerra, e la vittoria sta nel gran numero dei consiglieri”. Attorno a te ci sono persone sagge e con esperienza disposte ad aiutarti, quindi incontrale periodicamente e raccogliete le idee insieme. Assicurati che ciascuno sappia che non ci sono limiti, confini e nemmeno vincoli di budget. Lo scopo è tirare fuori tutto il possibile. Non puoi sapere quale potrebbe essere la tua prossima grande idea, quindi non limitarti a ideare soluzioni attuabili o convenienti al momento. Fai una lista di idee e numerale. Questo ti aiuterà quando andrai a rivederle e ti darà anche la percezione di come nascono le idee. Un altro consiglio è quello di appendere al muro un cartellone bianco in modo da far scrivere o disegnare agli amici quello che gli viene in mente. Così facendo, le persone saranno sempre in movimento, le idee continueranno a venire e ci sarà uno slancio in avanti. E in questo forum non è permesso criticare. Ricorda, se qualcuno ti dà un’idea e tu la giudichi stupida o impraticabile, molto probabilmente sarà l’ultima idea che sentirai da lui. Chissà, magari quell’idea avrebbe potuto essere la soluzione del problema, aprire delle porte o indicare una strategia futura. Un altro suggerimento: limita le sessioni di brainstorming a un’ora circa. Alfred Hitchcock disse: “La durata di un film dovrebbe essere direttamente proporzionale alla capacità di resistenza della vescica umana!” L’ideale è avere sessioni brevi, rispettare il tempo degli altri e ringraziarli per il loro contributo; poi, meditare su quanto è stato discusso e riprendere gli incontri in seguito.

andreaPROVA A FARE BRAINSTORMING (1)
read more