My Blog

GLI OSTACOLI ALL’ESAUDIMENTO DELLE PREGHIERE (6)

No comments

“SE TARDA, ASPETTALA, POICHÉ CERTAMENTE VERRÀ, E NON TARDERÀ “ ABACUC 2:3

Prima di concludere questo nostro studio, chiariamo una cosa: alcune delle nostre preghiere non esaudite, in realtà hanno ricevuto una risposta. La risposta è “aspetta”. Ma poiché non è quello che vorremmo sentire, continuiamo a sperare che Dio cambi idea. Ma Dio non cambierà idea per accontentarci. Quindi abbiamo due possibilità: 1. Continuare a lamentarci con Lui. 2. Iniziare a collaborare con Lui. Quando il profeta Abacuc ebbe bisogno di risposta alle sue preghiere per guidare Israele, che cosa gli disse Dio? Aspetta! “Scrivi la visione, incidila su tavole, perché si possa leggere con facilità; perché è una visione per un tempo già fissato. Essa si affretta verso il suo termine e non mentirà; se tarda, aspettala, poiché certamente verrà, e non tarderà” (vv. 2-3). Dio lavora secondo i Suoi tempi e i Suoi piani e non li affretterà. Quando provi a precederlo, finisci sempre nei guai. Abramo lo fece e il risultato fu Ismaele. Fu allora che i problemi di Abramo iniziarono sul serio! Altre volte Dio risponde alle nostre preghiere dicendo: “No”. Egli sa che cosa puoi gestire e quando sarai pronto a farlo e non te lo concederà prima di allora. Paolo disse: “Tre volte ho pregato il Signore… ed egli mi ha detto: «La mia grazia ti basta, perché la mia potenza si dimostra perfetta nella debolezza». Perciò molto volentieri mi vanterò piuttosto delle mie debolezze, affinché la potenza di Cristo riposi su di me “ (2 Corinzi 12: 8-9). Invece di liberare Paolo dal suo problema, Dio lo usò per far crescere l’apostolo. Senza la sua spina nella carne a controbilanciare il suo grande talento e potenziale orgoglio, Paolo non sarebbe stato così efficace al servizio di Dio. Pensaci!

andreaGLI OSTACOLI ALL’ESAUDIMENTO DELLE PREGHIERE (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *