My Blog

NON FOMENTARE LO SCORAGGIAMENTO

No comments

“SCREDITARONO PRESSO I FIGLI D’ISRAELE IL PAESE
CHE AVEVANO ESPLORATO” NUMERI 13:32

A causa del loro scoraggiamento, gli Israeliti dubitarono della promessa di Dio, rinunciarono al loro sogno e morirono nel deserto. Ironicamente, erano a pochi giorni di viaggio dalla Terra Promessa! Com’è potuto accadere? Dopo quaranta giorni trascorsi ad osservare il paese in incognito, una terra florida, tanto che per trasportarne un grappolo d’uva erano necessari due uomini, dieci delle dodici spie inviate tornarono dicendo: “Noi non siamo capaci di salire contro questo popolo perché è più forte di noi”. E screditarono presso i figli d’Israele il paese che avevano esplorato” (vv.31-31). Vorresti sapere l’opinione di Dio su chi alimenta sconforto e scoraggiamento? “Gli uomini che Mosè aveva mandato a esplorare il paese e che, tornati screditando il paese, avevano fatto mormorare tutta la comunità contro di lui…morirono colpiti da una piaga… Ma Giosuè…e Caleb… rimasero vivi tra quelli che erano andati a esplorare il paese” (Numeri 14:36-37). E Tu? Di fronte alle circostanze difficili altrui, tendi a dubitare della loro capacità di farcela? Riesci ad ascoltare i progetti di qualcun altro senza esprimere opinioni demoralizzanti? Se non riesci ad immaginare fino in fondo il loro sogno, almeno appoggiali con fede che la perfetta volontà di Dio si compia nei loro sforzi per realizzarlo. Ripensa a tutti coloro che ti hanno incoraggiato nel corso della vita! In un mondo piagato da negatività e cattive notizie, ognuno di noi, di tanto in tanto, ha bisogno di un piccolo incoraggiamento. Con cosciente decisione, sforzati di esprimere parole di conferma, supporto e ispirazione alle persone che conosci. E se ti imbatti in qualcuno che semina sfiducia e scoraggiamento, non farti influenzare. Ricorda a te stesso che “Dio può…fare infinitamente di più di quel che domandiamo o pensiamo” (Efesini 3:20).

andreaNON FOMENTARE LO SCORAGGIAMENTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *