My Blog

EVITA UNA MALSANA AUTOANALISI (5)

No comments

“È FORSE QUESTO IL DIGIUNO DI CUI MI COMPIACCIO?” ISAIA 58:5

Dio non ha mai comandato di esaminare le nostre emozioni, esperienze o i nostri peccati. Quello che in effetti ha detto è: “Ecco l’Agnello di Dio, che toglie il peccato del mondo!” (Giovanni1:29). La vittoria sul peccato viene dal concentrarsi su Cristo, non dal battersi il petto! Nel Vecchio Testamento gli Israeliti raggiunsero la disperazione. Digiunavano e “affliggevano” le loro anime, ma Dio ignorava i loro sforzi. Cercavano ristoro spirituale a modo loro, ma Dio lo rifiutò dicendo: “È forse questo il digiuno di cui mi compiaccio, il giorno in cui l’uomo si umilia? Curvare la testa come un giunco, sdraiarsi sul sacco e sulla cenere, è dunque questo ciò che chiami digiuno, giorno gradito al Signore?” (Isaia 58:5). Chiaramente, Dio non si compiace della miseria che scaturisce dal concentrarsi su se stessi! Ha un modo più efficace per liberarci. Piuttosto di abbatterci col rimorso, ci insegna: “Il digiuno che io gradisco non è forse questo: che si spezzino le catene della malvagità… che si lascino liberi gli oppressi e che si spezzi ogni tipo di giogo… che tu divida il tuo pane con chi ha fame, che tu conduca a casa tua gli infelici privi di riparo, che quando vedi uno nudo tu lo copra e che tu non ti nasconda a colui che è carne della tua carne?” (Isaia 58:6-7). La via di Dio elimina la “paralisi dell’autoanalisi” ordinandoci di dimenticare noi stessi, di smetterla di indugiare sulle nostre imperfezioni e di lasciarci coinvolgere nelle vite e nei bisogni degli altri. Il Suo piano per vincere la carnalità è di quattro punti: 1. Riconoscere la Sua grazia e vedere noi stessi “giusti” in Cristo 2. Fissare lo sguardo su Cristo 3. Evitare un malsano egocentrismo ed autoanalisi 4. Servire Dio servendo gli altri. Quando farai queste cose, “la tua luce spunterà nelle tenebre… il Signore ti guiderà sempre… darà vigore alle tue ossa” (vv.10-11).

andreaEVITA UNA MALSANA AUTOANALISI (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *