My Blog

EVITA UNA MALSANA AUTOANALISI (3)

No comments

“SPOGLIARVI DEL VECCHIO UOMO CHE SI CORROMPE” EFESINI 4:22

Dio si aspetta che ci impegniamo a migliorare noi stessi e a crescere? Sì, certo! Ma se esaminare se stessi è futile, lo è anche cercare di cambiare, se ci mantiene concentrati su noi stessi e sconfitti. Il cammino biblico del cambiamento è distogliere l’attenzione da noi stessi per riporla su Cristo. Paolo scrive: “E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, secondo l’azione del Signore, che è lo Spirito” (2 Corinti 3:18). A Dio non interessa il miglioramento della carne. Ai Suoi occhi “la carne migliorata” è sempre carne. Egli si occupa di trasformare le persone, non di migliorarle. Tutte le nostre strategie per migliorare noi stessi non sono in grado di trasformare la nostra vecchia natura. Solo Dio “mediante lo Spirito” può renderci più simili a Cristo. Mentre “contempliamo” (guardiamo e studiamo) come in uno specchio (la Parola di Dio) veniamo trasformati nella stessa immagine (l’immagine di Dio che guardiamo) di gloria in gloria (passo dopo passo). Questo non avviene grazie alla nostra fermezza ed impegno, ma per la Sua grazia. “Allora, che cosa succede alla mia carne?” vi chiederete. Il piano finale di Dio è quello di sostituirla e darci un nuovo corpo celeste. Ecco perché Paolo scrive: “Avete imparato per quanto concerne la vostra condotta di prima a spogliarvi del vecchio uomo che si corrompe seguendo le passioni ingannatrici”. Non è concesso alterare, aggiustare o “metterci una pezza”: occorre “spogliarsi”. Come un’aragosta crescendo si libera del suo vecchio guscio, così noi concentrandoci su Cristo ed entrando in comunione con Lui, siamo liberati dal dominio della vecchia natura e cresciamo in quella nuova. Siamo trasformati da capo a piedi.

andreaEVITA UNA MALSANA AUTOANALISI (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *