My Blog

GIUSTIZIA “IMPUTATA”

No comments

 “LA GIUSTIZIA … SARÀ IMPUTATA A NOI” ROMANI 4: 22-24

Per capire la parola “imputata”, immagina dei fondi trasferiti da un conto all’altro. Le banche lo fanno ogni giorno. Immagina di essere indigente e incapace di pagare i tuoi debiti. Poi, in un sorprendente atto di grazia, qualcuno si assume tutti i tuoi debiti e allo stesso tempo trasferisce sul tuo conto una tale “abbondanza” da non dover mai più lavorare. Questo è ciò che è accaduto alla croce quando Dio “imputò” tutti i tuoi peccati sul conto di Cristo e “imputò” tutta la Sua giustizia sul tuo conto. Strabiliante, vero? Diresti: “Non posso permetterti di pagare tutti questi debiti da solo, quindi lavorerò per dimostrarmi degno della tua grazia”? Questo è ciò che facciamo quando “aggiungiamo” le nostre buone opere al lavoro finito di Cristo. La salvezza è come un alimento salutare con questa etichetta: “Nessun additivo creato dall’uomo”. Paolo scrive: “Poiché Egli ha fatto essere peccato per noi colui che non ha conosciuto peccato, affinché noi fossimo fatti giustizia di Dio in lui “ (2 Corinzi 5:21). Dio ha fatto in modo che Gesù, che non ha mai peccato, “diventasse” peccato e che tu, che non potresti mai essere abbastanza giusto, “diventassi” giusto ai Suoi occhi. “Ma provo così tanta colpa quando pecco”. Dovresti, infatti! Ma quando Cristo ha tolto tutto il tuo peccato, ha tolto tutta la tua colpa. Dunque, che cosa stai provando? È un conflitto interiore! Il tuo spirito rigenerato ti dice che non puoi abbandonarti al peccato; non è più quello che sei! Ma allora, perché Dio ha stabilito in questo modo? Perché qualsiasi giustizia potremmo raggiungere con le nostre forze, risulterebbe di gran lunga inferiore alle Sue richieste. Rallegrati: oggi Dio ti vede rivestito della giustizia di Cristo, quindi sei sempre amato e accettato da Lui.

andreaGIUSTIZIA “IMPUTATA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *