My Blog

ESCI DALLA TUA BARCA

No comments

“ E PIETRO, SCESO DALLA BARCA, […] “ MATTEO 14:29

Matteo scrive: “ E Pietro, sceso dalla barca, camminò sull’acqua e andò verso Gesù”. Oggi, poniti queste tre domande: 1. Qual è la mia barca? È qualsiasi cosa ti dia un enorme senso di sicurezza. È ciò a cui sei tentato di affidarti quando la vita diventa burrascosa. Per sapere quale sia la tua barca, chiediti: “Che cosa mi spaventa maggiormente, specialmente quando penso di lasciarla alle spalle e fare un passo di fede?” 2. Che cosa mi impedisce di uscire dalla mia barca? La paura. Paura delle persone, paura del fallimento, paura della critica, paura di ciò che potrebbe mancarmi. Per crescere, devi entrare in un nuovo territorio e ogni volta che lo fai, proverai paura. Non va mai via. Ma ogni volta che esci dalla tua barca, impari a farlo con più facilità la volta successiva e inizi a capire che la paura non ha il potere di distruggerti. Quindi quando Gesù ti dice: “Vieni”, inizia a camminare, Egli non ti lascerà affogare. 3. Che cosa perderò rimanendo nella mia barca? Il tuo destino. Per ottenere ciò che non hai ancora raggiunto, devi provare a fare ciò che non hai ancora tentato. Ci saranno dei rischi? Sì, certamente. I più grandi battitori del baseball falliscono due volte su tre. Ma sanno che se non si mettono in gioco, non sperimenteranno mai la gioia di colpire un fuori campo. Rifletti: se rimani sulla tua barca, alla fine morirai lì e finirai per chiederti quale sarebbe stata la tua vita se solo tu fossi stato disposto a uscirne.

andreaESCI DALLA TUA BARCA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *