My Blog

DIO E IL TUO DENARO (7)

No comments

“AFFINCHÉ… VOI POTESTE DIVENTARE RICCHI” 2 CORINZI 8:9

La Bibbia ci assicura che Dio non è povero. “Mio è l’argento e mio è l’oro, dice il Signore” (Aggeo 2:8). “Sono mie tutte le bestie della foresta, mio è il bestiame che sta sui monti a migliaia” (Salmo 50:10). Ora rifletti: se tu fossi multimiliardario, saresti felice di vedere i tuoi figli ridotti in miseria? Non credo proprio! Nemmeno Dio lo è! “Voi conoscete la grazia del nostro Signore Gesù Cristo, il quale, essendo ricco, si è fatto povero per voi, affinché mediante la sua povertà, voi poteste diventare ricchi” (2 Corinzi 8:9). Forse leggendo questo passo hai pensato che Paolo parlasse di ricchezza spirituale e non materiale. Proviamo allora a rileggere il versetto in quel contesto: “Egli, essendo spiritualmente ricco, si è fatto spiritualmente povero per voi, affinché mediante la sua
povertà spirituale voi poteste diventare spiritualmente ricchi”. Non è quello che il passo dice! Prova a chiederti se Gesù sia mai stato spiritualmente povero. La risposta è: no. Il versetto dice ciò che intende ed intende ciò che dice: “Affinché… voi poteste diventare ricchi”. Ora, essere ricchi significa cose diverse in contesti diversi. In alcuni Paesi, si è considerati ricchi se si ha un tetto sopra la testa, tre pasti completi al giorno e una bicicletta per andare al lavoro. Infatti, sarebbe ora il caso di discutere una parola Biblica tanto abusata e fraintesa: “prosperità”. Prosperità significa semplicemente avere quanto basta per fare la volontà di Dio. Dio ha una volontà rispetto alla tua vita e vuole che tu abbia mezzi a sufficienza per realizzarla. Ecco, questo è il progetto di Dio per la tua vita!

andreaDIO E IL TUO DENARO (7)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *