My Blog

DIO E IL TUO DENARO (3)

1 comment

“ESSERE SOCCORSI AL MOMENTO AL MOMENTO OPPORTUNO” EBREI 4:18

Dio ci assicura che ci soccorrerà nel bisogno, che soddisferà i nostri bisogni spirituali, fisici, relazionali ed economici. Ma molti di noi stentano a crederlo. Dopo tutto, Gesù condannò l’uomo ricco che aveva ignorato il povero all’uscio di casa sua. Dio non ha cambiato idea su questo argomento. Gesù narrò la storia di un uomo talmente dedito ad arricchirsi da non avere tempo per il Signore. “Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa l’anima tua ti sarà ridomandata; e quello che hai preparato, di chi sarà?” Così è di chi accumula tesori per sé e non è ricco davanti a Dio” (Luca 12: 2021). Nemmeno su questo argomento Dio ha cambiato idea. Gesù rovesciò i banchi dei cambiavalute nel cortile del Tempio perché frodavano i pellegrini. Arrivò al punto di
chiamarli “un covo di ladri” (Marco 11:17). Significa forse che Dio si preoccupa solo dei nostri bisogni spirituali, tralasciando quelli materiali? Chiariamo un punto: i bisogni spirituali dovrebbero sempre avere la priorità su tutto. Detto questo, lasciamo che le Scritture parlino da sole. A proposito di Dio e del tuo denaro, Gesù disse: “Non siate dunque in ansia dicendo, “Che mangeremo? Che berremo? Di che ci vestiremo?” Perché sono i pagani che ricercano tutte queste cose. Cercate prima il Regno di Dio e la Sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in più (Matteo 6:31-33). Notate le parole “tutte queste cose”. Quando sei in piena regola davanti a Dio, puoi pregare fiducioso e chiedere la Sua benedizione in tutte le cose!

andreaDIO E IL TUO DENARO (3)

1 comment

Join the conversation
  • Antonio Marchetti - 20 maggio 2020 reply

    Il Signore ha sempre dato in modo abbondante, nessuno potrà mai lamentarsi dell’operato di Dio, anche quando ha salvato l’umanità intera avrebbe potuto trovare un modo diverso per farlo, lui è il Dio dell’impossibile, invece ha voluto dare il massimo, il suo unico figlio per la nostra redenzione; grazie Signore, grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *