My Blog

SAPPI QUANDO TACERE

No comments

“IL SIGNORE, MI HA DATO UNA LINGUA PRONTA” ISAIA 50:4

Isaia scrive: “Il Signore, Dio, mi ha dato una lingua pronta, perché io sappia aiutare con la parola chi è stanco. Egli risveglia, ogni mattina, risveglia il mio orecchio, perché io ascolti come ascoltano i discepoli”. Rifletti; se tu dicessi a qualcuno tutto ciò che pensi, potresti ferirlo o potrebbe allontanarsi da te. Ci sono delle parti private di te. Essere maturi significa anche non dire tutto ciò che pensi. Infatti, gran parte di ciò che pensi non è stato analizzato a fondo! Ecco perché hai bisogno di pregare e chiedere a Dio “una lingua pronta”. Leggi attentamente questi tre passi della Bibbia: “Chi sorveglia la sua bocca preserva la propria vita; chi apre troppo le labbra va incontro alla rovina” (Proverbi 13:3). “Chi sorveglia la sua bocca e la sua lingua preserva se stesso dall’angoscia” (Proverbi 21:23). “Se uno pensa di essere religioso, ma poi non tiene a freno la sua lingua e inganna se stesso, la sua religione è vana” (Giacomo 1:26). Esistono in particolare due occasioni in cui la lingua può metterti nei guai: 1. Quando sei arrabbiato. Gli scatti emotivi di solito portano a commenti dannosi che rimpiangerai in seguito. 2. Quando sei stanco. La stanchezza porta ad abbassare la guardia, e possono sfuggire commenti spiacevoli. Aspetta sempre che il tuo giudizio sia chiaro e rifletti prima di parlare. Paolo disse: “Il vostro parlare sia sempre con grazia, condito con sale, per sapere come dovete rispondere a ciascuno” (Colossesi 4:6). Cosa fa il sale? Da sapore, conserva, purifica e guarisce. Ed è così che dovrebbero essere le tue parole.

andreaSAPPI QUANDO TACERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *