My Blog

NON VANTARTENE

“ABBIAMO FATTO QUELLO CHE ERAVAMO IN OBBLIGO DI FARE.” LUCA 17:10

Se hai la tendenza a sottolineare tutte le cose buone che fai e i sacrifici che compi, ascolta le parole di Gesù: “Quando avrete fatto ciò che vi è comandato, dite: “Abbiamo fatto quello che eravamo in obbligo di fare”. Tutti meritiamo riconoscimento per il bene che facciamo ed essere apprezzati ci fa rifiorire, ma non sempre questo accade. Abbiamo tre possibili scelte: 1. Possiamo cedere all’autocommiserazione e andare in giro lamentandoci di quanto il mondo sia ingiusto e non ci tratti equamente. 2. Possiamo far spazio al risentimento, assumere un atteggiamento negativo e chiederci perché le persone non vogliono starci vicino. 3. Possiamo adottare l’atteggiamento che Gesù ha insegnato e dire: “Sto solo facendo ciò che Dio si aspetta da me. E sapere che Lui è contento di me è una ricompensa sufficiente”. Se ciò che ti muove sono l’incoraggiamento e le lodi degli altri, quando mancano perdi la tua gioia. Ed è un peccato, perché: “La gioia del Signore [la gioia che viene dal sapere che cammini sotto il sorriso della Sua approvazione] è la vostra forza” (Neemia 8:10). Vivere in questo modo farà di te una persona intraprendente, che porta a termine con successo ciò che inizia. E quando ciò accade, sarai apprezzato a casa e sul lavoro e avrai più amici di quanto tu possa immaginare. Soprattutto, la tua vera ricompensa, quella che conta di più, è garantita quando ti presenterai un giorno davanti al Maestro e ti verrà detto: “Va bene, servo buono e fedele” (Matteo 25:23).

NON VANTARTENE